CONSEGNA GRATUITA PER ORDINI OLTRE 150 EURO. SE SEI A MILANO PUOI RITIRARE ANCHE PRESSO IL NOSTRO PUNTO VENDITA O CONSEGNIAMO IN UN 'ORA

Sabine Godmé: champagne di famiglia da bere anche in terrazza!

Sono passati ormai 3 anni dall'ultimo viaggio che abbiamo fatto in Champagne. Un luogo magico, fatto più di tradizioni che di lusso. Un territorio unico, affascinante! 

In quel viaggio alla scoperta delle bollicine più amate al mondo, abbiamo conosciuto tanti produttori ma una in particolare ci è entrata nel cuore: Sabine Godmé! Arriviamo di primo pomeriggio alla sua cantina che si trova in alto,, in prossimità del faro di Verzenay.

E' un posto magico, una terrazza con una vista pazzesca sulla Champagne e in lontananza si vede anche il mulino di Verzenay. Veniamo accolti subito come amici ed è la primissima volta che ci vediamo... ci raccontiamo dei sogni, delle aspirazioni... della Francia e dell'Italia e intanto stappa una bottiglia da farci degustare. Il loro champagne Brut Reserve, un multimillesimè freschissimo, di una beva unica, un sorso ci spinge subito a bere quello successivo... la mineralità e la freschezza sono uniche!

Il fascino di questo champagne "quotidiano" ci incuriosisce e degustiamo anche il Rosè che è di una piacevolezza altissima, diretto, verticale, fresco e con sentori di fragola e rosa... e ancora proviamo i Millesimi come una sfida, partiamo da quello più recente e arriviamo fino al 1995! Ovviamente qui la freschezza lascia il posto ad un'eleganza senza tempo.

Ci innamoriamo dello champagne di Sabine Godmé, ma rimaniamo anche rapiti dalla storia di una famiglia che è alla quarta generazione... 4 generazioni di vignaioli che hanno fatto della qualità, dell'eleganza e della freschezza un tratto identitario!

Il sodalizio tra Bicerìn Milano e Sabine Godmé oggi è anche un'esclusiva per i nostri clienti.

COME LI AMIAMO

Iris è innamorata del Brut Reserve che lo beve con piacevolezza sia all'aperitivo che dopo cena per "pulirsi la bocca", come dice lei! In terrazza mentre prende il sole nell'estate assolata. Lo abbina con tutto anche con le sue amace acciughe di Procida

Lorenzo ha un amore per unico per il Rosè... abbinamenti anche arditi. Lo beve all'aperitivo ma lo preferisce a tutto pasto, d'estate soprattutto con i piedi nella sabbia

Alberto da quando ha scoperto il Douceur lo beve come se fosse un cocktail con foglie di menta e una fragola congelata, ma anche abbinandolo d'inverno a un arrosto di maiale cucinato con il miele ed infine con il Panettone!